Il fastidio del rumore di SKY

Stasera ho guardato la partita Bologna-Milan su SKY. Purtroppo il Bologna ha perso, e questo rende ancora più fastidiosa un’aggiunta dell’ultima ora alle telecronache di questa neonata pay-tv.

Ad ogni azione mostrata al replay, uno stacchetto grafico accompagnava il cambio di inquadratura, passando dalla diretta al replay e viceversa. Questa grafica, già da sola inutile ed inopportuna, viene accompagnata da un suono sempre diverso, che va dal raschio di un’unghia sulla lavagna all’esplosione di un petardo del bambino del vicino mentre dormi.
Chi ha deciso di aggiungere questo fastidio, non ha considerato diversi aspetti della novità, che potevano fargli cambiare idea:
– Lo spettatore sta pagando direttamente (non tramite pubblicità) per vedere la partita. Disturbarlo con pubblicità semisubliminali è già fastidioso, ma accettabile. Disturbarlo inutilmente, è ancora peggio.
– I rumori sono ad alto volume rispetto ad un suono che ci si aspetterebbe in quell’ambito (come i tic dei menu a tendina che ogni tanto si sentono nei computer, che comunque sono fastidiosi, ma in misura molto minore).
– La scelta dei suoni è veramente pessima: gli esempi già citati sono veramente calzanti, dovreste provarli.

Io spero che qualcun’altro si lamenti, e che ritornino sui loro passi, cambiando questa oscenità. Lo hanno fatto per i canali porno accanto ai canali per bambini (non è uno scherzo, all’inizio della stagione Live Sex Show si trovava nel canale prima di Cartoon Network), probabilmente accetteranno anche questo consiglio.

Quello che mi chiedo è se davvero il monopolista della nostra pay-tv abbia nel suo staff delle persone stupide, che cambiano senza pensare o testare le cose ricadendo in problemi così banali, oppure se voglia testare la nostra sopportazione e ridere del nostro adattamento alla tortura, sempre che questa sia servita per piccoli gradini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *