Proviamo le primarie

Il sito dei Girotondi ha lanciato un’iniziativa:
Proviamo le primarie

Quella che proponiamo è solamente una prova di primarie online, per verificare quanto sia sentito il problema della scelta democratica delle candidature alle elezioni, dal popolo internet.

E’ un primo tentativo, mai provato in Italia, di raccogliere migliaia di pareri in pochi giorni su questo problema.

L’invito è indirizzato agli elettori di centrosinistra e la classifica che scaturirà SARA’ A DISPOSIZIONE DI TUTTE LE LISTE DI CENTROSINISTRA PRESENTI ALLE EUROPEE.

Per fare ciò abbiamo sviluppato una procedura che ci permetterà di raggiungere dei risultati di certo significativi e rappresentativi, sempre considerando che si tratta di UNA SPERIMENTAZIONE.

Per evitare “inghippi” e rendere trasparente e democratica l’iniziativa, abbiamo diviso la consultazione in due fasi.

PRIMA FASE
Da lunedì 26 gennaio a lunedì 2 febbraio
Chi vorrà proporre delle candidature, lo potrà fare liberamente sul sito www.igirotondi.it .
Ciascuno potrà inserire fino a 5 nomi di candidati da proporre per la fase due, ma lo potrà fare solo una volta.
Questo servirà solamente a raccogliere i nomi di coloro che parteciperanno alla seconda fase: quella del vero voto online.
Quindi (in questa fase) non considereremo in pratica quante volte un singolo nome sia stato nominato: la lista dei candidati da votare online (dal 4 al 11 febbraio) comprenderà (in ordine strettamente alfabetico) TUTTI COLORO CHE SONO STATI NOMINATI ALMENO UN NUMERO MINIMO DI VOLTE (1% sul totale).

SECONDA FASE
Da mercoledì 4 febbraio alla mezzanotte di mercoledì 11 febbraio
Qui inizia la vera fase di voto online.
Ciascuno potrà dare cinque preferenze, in ordine di gradimento, tra i nomi presenti nella lista raccolta nella prima fase ma, PER CONFERMARE IL PROPRIO VOTO, sarà necessario lasciare il proprio numero di cellulare (che verrà usato SOLO per il controllo e poi immediatamente cancellato dagli archivi). Si riceverà IMMEDIATAMENTE (via sms) una password che rappresenterà una sorta di “certificato elettorale”.
Con tale password si dovrà confermare online (sempre sul sito www.igirotondi.it) la propria preferenza che, solo da quel momento, entrerà nella classifica.
La classifica verrà aggiornata automaticamente.
Questo per evitare che una singola persona possa votare più volte, salvo i casi (che riteniamo rari) in cui uno disponga di più numeri di cellulari, ma anche in questo caso cercheremo di effettuare i necessari controlli per ridurre il più possibile le anomalie di quello che resta pur sempre un sondaggio on line con tutti i limiti del caso.

C’è da dire che non c’è nessuna sicurezza che i dati pubblicati rispecchino le reali esigenze sentite dai cittadini, perché non c’è nessun controllo sull’identità di chi esprime le preferenze.
L’esperimento, però, può rivelarsi interessante come indicazione di quali sono le figure più stimate dal popolo da chi usufruisce della rete e visita in particolare il sito dei Girotondi. La scomparsa di alcuni nomi importanti dalla lista, o l’apparizione di qualche nuovo nome, può essere comunque un segnale che i vertici dei partiti coinvolti potrebbero tenere in considerazione in vista delle prossime elezioni europee.

Da Domani 4 Febbraio partirà la seconda fase, vedremo quali saranno i risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *