Buono il decreto contro la caccia in deroga

GUERRA (VERDI) : PLAUSO AL MINISTRO PECORARO SCANIO PER IL DECRETO CON CUI SI RENDONO INEFFICACI LE LEGGI REGIONALI SULLA “CACCIA IN DEROGA” E SI ALLINEA ANCHE L’EMILIA-ROMAGNA AL RISPETTO DELLA NORMATIVA COMUNITARIA
(Bologna, 4 agosto 2006) La capogruppo dei Verdi nell’Assemblea legislativa regionale Daniela Guerra plaude all’iniziativa del Ministro dell’Ambiente Pecoraro Scanio che in un decreto approvato oggi mette finalmente fine all’estremismo venatorio e riallinea il nostro paese e la nostra Regione al rispetto della normativa comunitaria in materia di protezione della natura.
“Al di fuori delle diverse posizioni ideologiche, – dichiara Daniela Guerra – che possono anche essere inconciliabili, provvedimenti come quello del Ministro sono necessari per non pagare le sanzioni comunitarie che inevitabilmente sarebbero ricadute sugli agricoltori, con il blocco dei fondi europei per lo sviluppo rurale.”
“Per questo motivo – continua l’esponente del Sole che ride – non abbiamo capito le forzature che si sono volute imporre ai consiglieri regionali quando abbiamo discusso, all’inizio di luglio, la nuova legge regionale sulla “caccia in deroga” e, prima ancora, gli indirizzi per la pianificazione faunistico-venatoria, normative a cui i Verdi hanno votato contro.”
“Plaudo – conclude Daniela Guerra – all’azione del Ministro Pecoraro Scanio che, con questo decreto, ha voluto garantire all’agricoltura italiana i contributi necessari per renderla più competitiva e per legarla maggiormente al territorio e all’ambiente naturale.”

20 risposte a “Buono il decreto contro la caccia in deroga”

  1. Pensate alle cose serie,l’Italia è diventata un concetrato di cemento,edifici abusivi ovunque senza che lo stata intervenga.
    Altro che deroghe sulla caccia,pensate a fare leggi serie contro l’abusivismo edilizio.

  2. vergogna,dovete pensare anche a quelle località dove si tira a campare per la caccia,industrie armiere, abbigliamento, accessori ecc. ci sono veramente cose molto più serie, vedi l’inquinamento stesso. Trovo giusto che ci sia un periodo e un limite di prelievo sulle deroghe ma non abolirle.

  3. L’unico obiettivo del ministro dell’ambiente Pecoraro-Scanio è la caccia! Voglio vedere quali altri provvedimenti prenderà per l’ambiente e ce ne sono di veramente seri!

  4. Per il nostro ministro dell’ambiente Pecoraro-Scanio l’unica cosa pericolosa è la caccia, non pensa a tutte quelle aziende di smaltimento rifiuti… nelle vicinze delle quali si ritrovano in continuazione uccelli morti, o si raccoglie la verdura color nero; per non parlare del tasso di malattie tumorali in continua crescita: l’unica cosa veramente dannosa e nociva al mondo è la caccia.

  5. Vedo che il livello della discussione si sta innalzando!

    Qualche risposta seria:
    Per Manu: non è vero che Pecoraro non sta lavorando sui rifiuti, per esempio sta lottando contro la costruzione degli inceneritori a favore della raccolta differenziata.

    A chi scrive:
    “vergogna,dovete pensare anche a quelle località dove si tira a campare per la caccia,industrie armiere, abbigliamento, accessori ecc.”

    Beh, allora non si può lottare contro la mafia perché favorisce il commercio di armi. ma che discorsi sono? Si sta parlando di deroghe, non di abolire la caccia. Se ci sono delle regole bisogna farle rispettare, se non sono adeguate bisogna cambiarle, ma è veramente ridicolo dire che ostacolando il rilascio di deroghe si blocca l’economia di intere località.

    Anche l’abusivismo edilizio è un problema serio che va affrontato con fermezza, ma capite che demolire una casa è più difficile che fermare le deroghe ai periodi di stop della caccia.

  6. Vengo da una famiglia di contadini che non ha mai dovuto sparare agli uccelli per impedire loro di mangiare il raccolto, non pensare che chi fa politica sia diverso da te. Se lo è bisogna chiedersi perché la gente vota rappresentanti che non li rappresenta. La legge elettorale è solo una parte della causa, noi tutti ci mettiamo il nostro disinteressandoci di chi eleggiamo e della democrazia all’interno dei partiti.

    Anche tu sei la conferma che la caccia non è necessaria, se fatta solo per questo motivo, visto che non sei cacciatore.

    PS: i politici sono meno disprezzati quando decidono di dare incentivi a fondo perduto per chi continua coltivazioni schiacciate dalla concorrenza sleale degli stati senza diritti dei lavoratori… un minimo di coerenza non stonerebbe, ogni tanto.

  7. Esistono un sacco di pratiche in voga da centinaia e migliaia di anni. Ad esempio il cannibalismo, le violenze sessuali, la legge del taglione.

    Le civiltà progrediscono con la cultura e lo sviluppo delle conoscenze.

    Spiegami perché i Verdi sono anticostituzionali. Vietare le deroghe ad una legge è contro la costituzione? Oppure fare una legge e non farla rispettare è sintomo di un paese malato, antidemocratico, dove ognuno fa quello che vuole?

  8. Non sto affatto dicendo che i cacciatori siano dei cannibali. L’estensione di affermazioni al di là del loro significato non dimostrerà la vostra ragionevolezza. Al contrario mi pare che le difese delle vostre posizioni siano alquanto risibili: si va poco oltre l’insulto.

    Con quella frase volevo affermare che le cose cambiano e che la politica è gestione dei cambiamenti della società. Una volta si potevano cacciare anche le specie in via di estinzione, perché non chiedete che si torni a quelle pratiche di antico uso comune?

    Se si utilizzasse solo la cultura radicata da centinaia di anni, per prendere decisioni, non esisterebbero regole e leggi.

    Se i periodi stabiliti per la caccia non sono sufficienti, a vostro parere, perché non cercate di chiedere che vengano modificati, invece di ricorrere alle deroghe?

    Non si può fare di una eccezione la regola.

  9. Sono un cacciatore di 45 anni e rispetto anche il vostro punto di vista. Voglio solo dirvi, che con questo tipo di politica contro la caccia che voi fate colpite solo la povera gente, perchè tanto i ricchi vanno all’estero. E sappiate che la magior parte di quella pover gente,”PENSIONATI OPERAI” vota a sinistra non potete farci pentire della fiducia che vi abbiamo dato “MEDITATE”

  10. Sig.Ronchi mi dia una risposta sincera ed esauriente al di la del mio sfogo personale e delle sue teorie ambientalistiche.Perche’togliere le deroghe??? per quale motivo devono essere tolte queste benedette deroghe???? se non sbaglio in altri paesi europei vedi la “FRANCIA” le peppole e i fringuelli sono inserite nel calendario venatorio.Come si sa queste specie di fringillidi e di motacillidi hanno un tasso di riproduzione tale da non far temere in nessun modo una drastica riduzione o il pericolo di estinzione delle suddette specie.

  11. L’ambientalista fondamentalista (vediamo quanti secondi ci impiega Ronchi a rinfacciarmi l’ “insulto”…)sfrutta senza scrupoli fanatismo e disinformazione, pur di sollevare l’opinione pubblica. Bambi era un cerbiatto, tanto per dirne una, non un capriolo… Ho sentito famiglie che si offrivano di allevare un cucciolo! Tutti i cacciatori sanno, PERCHE’ LO STUDIANO!, che in natura quando la madre avverte l’odore dell’uomo sul cucciolo smette perfino di allattarlo! I bracconieri calabresi, in una regione dove i controlli venatori sono semplicemente impossibili, stavano già oliando le padelle… Al cosiddetto ambientalista queste informazioni è meglio non darle, però, che non gli venga qualche dubbio… (che ‘cosiddetto’ sia un altro insulto? perchè questi si offendono facilmente… via al cronometro!)

  12. Adesso mi prendi in giro!? Pensi davvero che la maggioranza dei cittadini che ha votato per quel programma sapesse anche vagamente cos’era la caccia in deroga?? O che solo che gliene fragasse qualcosa? La caccia dovrebbe essere oggetto di una riforma organica, chiunque sia in buona fede, di qualsiasi schieramento, non può pensarla diversamente. Il fatto è che all’Arcicaccia (conosci l’appartenenza politica?…) delle deroghe non importa niente: loro sono forti in Emilia-Romagna, in Toscana, in Liguria, in Umbria. Lì si spara ai cinghiali (e anche a qualche Bambi, a dir la verità… infatti alla fine l’hanno vinta loro), mica agli occhietti struggenti di 10 peppole per cacciatore! A STAGIONE!!

  13. Ora non per colpevolizzare tutti i cacciatori o fare delle guerre di religione (come qualcuno che ho letto qui sembra voler scatenare), ma mi sembra alquanto opportuno ricondurre alcune cattive abitudini (come quello delle deroghe) nell’alveo della legalità. Far pagare le multe per le deroghe alla caccia indirettamente agli agricoltori mi sembra quanto meno sconcertante. Poi la filosofia della deroga per me è comunque aberrante. Se si fa una legge la si rispetta, punto e basta.
    Per fortuna Pecoraro sta iniziando, oltre che con la caccia, anche con altri settori e credo che in questi 5 anni se ne vedranno delle belle.
    CORAGGIO quindi, avanti così a dispetto degli strillatori interessati solo al loro orticello.

  14. Nel passaggio tecnico del blog sono spariti diversi commenti, a causa di un errore del sistema antispam. Purtroppo ripristinarli non è semplice, dal momento che si tratta di 1500 articoli in totale ed il controllo non può essere fatto automaticamente. Se un vostro commento è stato eliminato fatemelo sapere oppure reinseritelo, cercherò di sistemare il problema.

  15. Buongiorno,ho trent’anni e sono cacciatore da 12.Questa passione l’ho abbracciata sin da piccolo grazie a mio padre che mi ha insegnato che caccia non vuol dire ,come purtroppo pensa la maggior parte della gente,sparare semplicemente a degli animali;è invece un profondo rispetto della natura e degli animali stessi sommato a grandi sacrifici molte delusioni e poche giornate di gioia!!!!
    A voi “anticaccia” farà sorridere associare un cacciatore ad uno rispettoso della natura e del mondo animale;invece è così perchè il vero cacciatore sa che se non rispetta l’ambiente in cui caccia e soprattuto non rispetta i prelievi corretti ,le stagioni venatorie successive si prospetteranno meno fruttuose.
    Vorrei sottolineare che nella maggior parte di manifestazioni nelle quali si interveniva in modo pratico alle pulizie di boschi e fiumi,la partecipazione delle associazioni venatorie non è mai mancata.
    Premesso questo arrivo al punto delle deroghe:non capisco come vi siate permessi di fare un decreto del genere senza minimamente interpellare associazioni venatorie, agricoltori e soprattutto l’INFS che è proprio l’ente superpartes che esegue i censimenti e delinea il corretto prelievo.
    Se la vostra difesa è che la comunità europea avrebbe potuto sanzionare l’Italia per presunti eccessi di prelievo nella scorsa stagione da parte di alcune regioni,perchè non multare e penalizzare solo le regioni incriminate???????

  16. PENSATE AI NOSTRI MILITARI CHE AVETE MANDATO IN LIBANO E CHE LASCIATE NEGLI ALTRI STATI CERTAMENTE ARMATI DI TUTTO PUNTO e cercate di riportarli a casa che questi sono i veri problemi e non la caccia in deroga, Se non ci fossero i cacciatori il controllo della fauna selvatica non esisterebbe e pensate alle colture e gli animali vedi(cinghiali -cervi- caprioli ecc alla fine di ogni anno quanti incidenti stradali sono in grado di provocare. POTETE VERAMENTE VERGOGNARVI DI ATTACCARE SEMPRE I CACCIATORI

  17. Vi scrivo per esprimermi l’indignazione per l’esistenza della caccia in generale,e anche per le caccia organisate in alquni paesi africani,dove succedono delle cose strazianti con le povere bestie.
    Tutte queste violenze provocate dall’uomo agli animali ,alla qualle visione abbiamo ormai accesso anche per l’internet,sono delle vere e proprie violenze morali per tutti noi che siamo delle normali persone …!
    A pensare che mentre noi siamo da qualche parte di questo mondo e ci portiamo avanti ogni uno la propria vita cotidiana che custodiamo con cura e piu delle volte con egoismo per il proprio bene psiccologico;e che da qualche altre parti ci sono delle persone e dei animali che vengono maltratatti perche la loro sofferenza venisse usatta in scopi materiali,non e’ comodo per niente,nemmeno in una bella giornata primaverile come questa…!

    Non puo’ essere consideratto uno sport,il uccidere dei poveri ,indiffesi animali!,tanto per tornare alla caccia!
    E’ contro ogni forma di degnita’ umana e di raggione coerente con la bonta’ e la missericordia umana, prenderssi gioco e divertirsi a uccidere l’animale innocente che non vuole altro da noi umani,che essere lasciato in pace a vivere normalmente la sua vita,vedere il sole che compare la mattina e annusare la felicita’ dei odori del suo abitat naturale,dove ha anche lui le sue abbitudini giornalieri,i suoi piaceri,dove nasce dei cuccioli e ha queste sue responsabbilita’ instintuale dettatte dai misteri della natura madre…. !Perche’ intervenire,noi i umani e togliere a loro questo diritto che il Signore li ha dato?Con qualle diritto li facciamo vivere l’inferno dell’adrenalina della morte e dei dolori fisici atroci?!

    Il colui che ucide un animale,potrebbe uccidere anche delle persone ,se non fossi la legge penale ad impedierlo.Cambbia soltanto l’ogetto del suo crimine,l’atto essendo lo stesso.
    Perche a chi piace ucidere per il semplice piacere sadico di assistere al atto della morte,all’atto che nella sua frustrazione confonde col potere personale,e’ capace di ucidere dal principio.O esaudisce cosi un suo ancestrale desiderio,quello di uccidere.
    Mi meraviglio che esistono ancora delle persone che si comportanno tutt’oggi come i nostri antenati,antenati che pero’ cacciavanno per bisogno, e non per divertimento come i bravi uomini moderni!
    E’ una vergogna al livello personale comportarssi cosi e tanti cacciatori ,se non la maggior parte, non ricconoscono di fare una viliaccheria del genere,appunto per non essere giudicati male dalla maggior parte della gente,maggioranza che per fortuna non e’ d’accordo con divertimenti del genere,cosi come non e’ d’accordo con il turismo sessuale,che va avanti nella stessa maniera.

    Comunque,i cacciatori sono coloro che hanno delle teribbili disgrazie nella vita,perche esiste la maledizzione dell’animale,quella energia che si chiama lo spirito animale e che lascia il corpo della povera ed impaurita bestia nel momento della sua morte,mandando verso colui che i ha tolto la vita,una negativita’ che si porterra’ adosso e che lo farra’ pagghare prima o poi per questi suoi gratuiti peccati.
    Perche esiste una giustizia divina,e niente dell’energia che si alza in etero come il grido di una teribbile sofferenza ed una ingiustizia,non si perde….
    Nella natura niente si perde,niente si guadagna,ma tutto si transforma.Cosi come una causa,ha un suo proprio effetto e messe inssime risulta che tutto si paga in questo mondo,al di la’ dell’altro mondo.

    Amo con tutta me stessa i animali e considero che tutti gli animali devono essere rispetatti, che i’ uomo deve considerare la loro degnita’ di esseri viventi con dei stessi diritti di vivere liberamente e tranquillamente,nella loro propria legge naturale. Per me sono delle vere violenze morali vedere animali cacciati in qualsiasi modo,per di piu villiaccherie del tipo:animali cacciati e uccisi in dei recinti,o vedere gente che assiste a dei spettacoli macabri nei qualli un brancco di leoni uccidono in un recinto e poi si mangiano delle povere ,disperatte caprette che ancora muovo,messe a loro disposizzione a scopo di far vedere da coloro che gradiscono questo tipo d’ incubo ad occhi apperti,violenze del genere!
    E’ un fatto,quando la stessa cosa succede in natura,in modo normale e spontaneo,perche l’animale si deve nutrire,e tutt’un altra cosa organisare “spettacoli” del genere e usare i animali violentamente per guadagnare dei soldi da queste persone di basso tipo e carattere ,cosi come i stessi loro spettatori.

    E a pensare che ci sono cosi tante altre persone che si dedicano la vita ad amare,a miglioare e a proteggere i animali,a pensare che l’opposto di coloro che trattanno a sangue freddo l’inocenza delle creature di Dio,ci sono anche dei angeli che avvolte si sono martirisatti per la loro causa,per la causa dei animali…!
    E mi viene in mente Dian Fossey e le sue gorilla di montagna,Jane Goodall che ancora porta avanti la sua bataglia per diffendere i cimpansei,o quel signore Daniel,dalla Namibia,morto in un incidente di macchina mentre andava dall’avvocato con il qualle portava avanti la lotta di riavere dalle autorita’ i suoi cari felini salvati dalla morte e cresciuti poi come dei suoi bimbi…

    Il mondo e’ lontano dall’ essere perfetto,e passera’ ancora del tempo finche’ la civilta’ sara’ estesa e avra’ modo ed il potere di controlare il bene ed il male,in tutti loro aspetti.
    Non so se cosi sara’,o questo desiderio rimarra’ solo una utopia delle persone generose e proffondamente umane di questo mondo?
    Forse e’ vero che ogni uno di noi siamo la reincarnazzione dei spiriti della scomparssa Atlantide,nella qualle i abbitanti eranno divise in due:quelle buone,che amavanno e rispetavvano le creature meta’ uomo,meta’ animale,che si dice che esistevanno a quei tempi e facevanno il passaggio dall’animale all’uomo,e quelle cattive che invece tratavanno male,umiliavanno e uccidevanno per divvertimento queste povere creature.Cioe’ i Figli di Uno,i buoni ed idealisti ed i Beliali,i cattivi ed i matterialisti.
    Si dice anche il fatto che le reincarnazioni dei Beliali,sono coloro che non sopportono a pelle i animali ,che in genere li maltratanno e li uccidono senza avere la coscenza di aver fatto un male e senza rimorsi,ma solo per divertirssi e per sfogare la loro vacazione di fare del male.
    Non so se questo e’ solo una leggenda,cosi come nessuno di noi lo sa…!
    Quello che conta e’ la sua morale,il fatto che dai tempi che si perdono nella nebbia del tempo e fino ad oggi,quello che distingue la persone e li fa vero onore,e’ la bonta’ e l’umanita’!
    Prima di dimonstrare qualsiasi cosa,qualsiasi capacita’,orgolio o virtu’,ogni uno di noi dobbiamo dimonstare che siamo umani,questa essendo la condizione sine qua non della nostra qualita’ di massima evoluzione e del trovarci nel punto masimo della cattena evoluzionistica del nostro mondo…..!
    I
    l Signore nella sua Genesi,ha detto che ci lascia in cura a noi uomini,i uccelli del cielo e le creature della terra.E noi,cosa abbiamo fatto?
    Di tutto di piu…!
    Io personalmente credo in un miscchio tra la religgione,la scenza ed il paranormale,credo nel bene e nella magia delle persone superiori che hanno raggiunto un alto livello di evoluzione personale e che li rende radiose e carismatiche nella loro aula di divversita’ e di inffinita’ bonta’ nella qualle sono involte….,come Gesu’ Cristo !
    Mi sento parte vivente di questa pianeta per la qualle vivo e soffro nel ritmo cardiaco delle sue foreste,dei suoi animali e del suo ciello azzuro,splendente nel sole…!
    Mi auguro tanto,tanto,tanto che qualcosa fossi fatto da tutti noi,in modo che le violenze contro i animali rimanessero soltanto un brutto riccordo di un mondo innevolutto,cosi com’e’ successo con la storia della schiavitu’ dei neri che venivanno potati via’ dall’Africa per lavorare sulle piantaggioni del Sud America,e che ormai si e’ trasformata in legenda,inssime ad altri bruttissimi episodi della storia umana.

    Manuela Eugenia
    PS.Mi scuso per gli erori gramaticali che sicuramente ho fatto nella mia lettera,non essendo italiana.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *