Vivisezione, nuova indagine LAV: aumentano gli stabilimenti in ER

(16/10/2006 13:00) | VIVISEZIONE, NUOVA ANALISI LAV: AUMENTANO GLI STABILIMENTI IN EMILIA ROMAGNA E IN TUTTA ITALIA
(Sesto Potere) – Bologna – 16 ottobre 2006 – Vivisezione meno segreta: la LAV ha elaborato i dati raccolti dal Ministero della Salute relativi ai nuovi stabilimenti utilizzatori autorizzati a effettuare test su animali negli anni dal 2002-2005, all’utilizzo di cani, gatti e primati non umani, all’utilizzo di qualsiasi specie animale a fini didattici e al non ricorso all’anestesia negli anni 2003-2005.
Nel quadriennio 2002-2005, sono state rilasciate 198 autorizzazioni, la cui maggior parte sono integrazioni a precedenti autorizzazioni. I “nuovi” stabilimenti effettivi risultano essere 30, sorti nel quadriennio 2002-2005, una media di circa 8 l’anno. Salgono così a 581 in totale, in Italia, gli stabilimenti utilizzatori di animali a fini sperimentali considerando che quelli precedentemente autorizzati erano 551, per un totale circa 912.000 animali uccisi in un anno. Se si considerano invece le strutture fisiche includendo i laboratori presenti all’interno di medesime strutture, (come ad esempio i numerosi laboratori che fanno parte di uno stesso ateneo) il totale degli stabilimenti risulta essere 269 a cui vanno aggiunti i nuovi 30 autorizzati, per un totale di 299.

Leggete l’articolo intero su SestoPotere.com

10 risposte a “Vivisezione, nuova indagine LAV: aumentano gli stabilimenti in ER”

  1. Ma che schifo!!!!
    Scusate, non riesco proprio a trattenermi!
    Ma tutte le petizioni e le raccolte di firme che sono state fatte negli ultimi 10 anni dove sono finite? Allora e’ vero che non servono a nulla?
    Tanto si sa che qua in Italia le cose vanno cosi’….a volte mi vergogno prorpio di essere italiana, non per la popolazione ma per le istituzioni che abbiamo!

  2. Servissero a qualcosa………dimostratissimo che gli esperimenti “terapeutici” su ratti, cani e gatti non sono attendibili come risultato sull’uomo………
    VERGOGNA!!

  3. è uno schifo!

    con tutte le nouve tecnologie, le nuove possibilità di sperimentazione in vitro, ancora ste cosa vengono fatte?

    ma poi mi spiegate che volete vedere da un animale che muore sapendo di morire e che quindi ha tutti i sistemi sottosopra, dove sta la veridicità dei test?
    è tutto falzato, nelle mattanze gli animali sentono la morte!

    si tratta solo di un modo di sfogare le proprie perversioni

  4. che schifo. che schifo. che schifo. noi si può cercare di combattere questa cosa abonimevole cercando di comprare meno medicine “nuove”. Tutti gli anni escono nuove “pozioni” per curare sempre la stessa cosa.Solo magari hanno un nome diverso o un sapore leggermente più accattivante. Anche quando ad un medesimo farmaco per il raffreddore (ma siamo poi sicuri che funzioni????) viene cambiata una parte infinitesimale di dose per aggiustarne il sapore, viene straprovato su animali innocenti ai quali viene inflitto un atroce iter di tortura. Troviamo modi per curarci meno macabri please.

  5. vergogna!chi pratica esperimenti sugli animali non e’ un essere umano ma un errore della natura. ma tanto prima o poi la pagherete.quello che fate vi tornera’ indietro.
    un grazie alle istituzioni che continuano ad assecondare questa mattanza.

  6. Questa notizia non fa che confermare ciò che penso da un pò di tempo a questa parte ascoltando le decisioni prese dai nostri politici di qualsiasi tendenza essi siano: sono orgogliosa di essere italiana quando vinciamo qualche medaglia nello sport, per il nostro territorio che però ci ha dato Madre Natura e per gli Italiani ma purtroppo non per tutti. Se esiste una seconda vita spero che i responsabili nascano dall’altra parte (con relativi annessi e connessi)

  7. Solo per chiarezza: la mia posizione coincide con quella della LAV, ho solo riportato la notizia da un organo di stampa (online).

    Non capisco, ad esempio, la posizione di Carla: se io tengo ad un problema e cerco di diffonderne la consapevolezza, cosa c’entro?

    Ed ancora: il mio partito si è sempre schierato contro la sperimentazione animale, anche (ma non solo) perché si è rivelata totalmente inaffidabile dal punto di vista scientifico. Non è vero che tutti i partiti sono uguali, in questo, basta guardare gli elenchi della LAV prima di ogni elezione: contengono candidati buoni e cattivi, permettendo di scegliere chi ci rappresenta di più.

    Guardate inoltre le date delle autorizzazioni: si parla del periodo 2002-2005. Chi era al Governo?

    Vi prego di leggere con attenzione e di cercare di capire le posizioni di chi scrive oppure riporta una notizia.

    Io ho semplicemente pensato che la notizia fosse grave ed ho cercato di diffonderla, non ho espresso nessuna opinione (mi pareva sottointesa).

  8. E che centra chi era al governo? Ma dai
    per piacere, pensi che cambi qualcosa
    con il Mortadellone? Si, che finiremo
    per essere vivisezionati anche noi.
    Non facciamo commenti di parte per
    favore…guardiamo al problema.

    Concordo con quanto ho letto sopra, con
    tutti quanti. Basta con queste torture
    sugli animali, servirannno ad uno 0,5% di ciò che chi sperimenta vuole ottenere, e poi mi chiedo, ma cazzo,
    varrà qualcosa una vita no?
    A bè è un animale….sono ATEO convinto
    anche per questi motivi.

    Che schifo veramente.

    Colgo l’occasione per riportare cmq in
    evidenza ciò che vidi in un filmato
    amatoriali dove la LAV liberava, di notte, tantissimi furetti cuccioli in
    un allevamento….lasciandoli andare in un bosco. Complimenti vivissimi per
    averli AMMAZZATI tutti quanti, con la convinzione che “devono essere liberi”.

    Con queste mosse non si fa altro che
    screditare il movimento, per altro giusto, che molti sposano come istituzione e che mollano proprio per
    questi gesti ignoranti.

    Ciao.

  9. Caro Gio, confondi la LAV con l’Animal Liberation Front. La LAV è una associazione seria e svolge le sue attività in piena legalità, avvalendosi di consulenti esperti che fanno proposte di legge serie.

    Se non conosci l’ALF, leggi qui:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Animal_Liberation_Front

    Come vedi sono due realtà totalmente distinte.

    Riguardo la citazione del Governo, non so se cambierà qualcosa, ma è giusto che le responsabilità di ognuno vengano chiarite. Secondo i primi commenti pareva che io fossi il concessore di nuove autorizzazioni, ed ho precisato questo aspetto.

  10. auguro di cuore a chi pratica questi orribili delitti, di essere ripagati 1000 volte in piu tra sofferenze e mali di ogni genere!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *