In difesa delle tradizioni romagnole

Piadina senza strutto Hello Kitty #2Devo segnalare, in tema di minacce alla tradizione romagnola, questa oscena iniziativa commerciale che sicuramente è stata preparata da qualche terrorista islamico nemico della patria Romagna (perché parlare solo di Regione? Noi vogliamo uno Stato libero ed indipendente!).

L’immagine della Piadina deturpata dal simpatico ed ossessionante gattino che vende dal grasso per biciclette allo sturalavandini è un pericolo per le nostre origini. Senza strutto, 100% vegetale, 120% fiocchetto rosa felino!

Speriamo che ci tuteli il mitico Teddi Casadey!

3 risposte a “In difesa delle tradizioni romagnole”

  1. Beh! sai ci sono anche i vegani che hanno i loro diritti a farsi una piada. Piuttosto le "tradizioni" (in questo caso romagnole) stanno trasformandosi in un imperfetto alibi razzista e/o xenofobo. Si veda come l'impegno a mantenere alto il dialetto si sta trasformando, almeno tra i leghisti, in uno strumento fortemente condannabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *