Juri Zurkan al Castello di Galeazza

Ricevo ed inoltro questa lettera sull’inaugurazione della Mostra di Juri Zurkan al Castello di Galeazza, il 23 Settembre.

Cari Amici e Soci,
la mostra d’arte che abbiamo organizzato per la stagione autunnale e invernale del 2006 presenta più di 25 opere del pittore ucraino Juri Zurkan, la cui ultima esposizione a Galeazza risale all’estate del 2003.
Alcuni dei suoi dipinti sono rimasti da allora al castello e rappresentano probabilmente le opere più ammirate tra tutte quelle esposte a Galeazza.

Nonostante i commenti di alcuni critici d’arte moderna secondo i quali Zurkan semplicemente “copia i maestri del passato”, io ho sempre difeso con entusiasmo i suoi lavori, interpretando i suoi soggetti e le tecniche che utilizza come il risultato naturale della sua intera esistenza; anni di studio e di insegnamento della pittura all’Accademia delle Belle Arti di Odessa, un interesse profondo per l’arte rinascimentale e una lunga esperienza come restauratore di icone russe.
Invece di giudicare frettolosamente le opere di Zurkan come semplici copie di dipinti già visti innumerevoli volte, io li osservo con attenzione lasciandomi lentamente trasportare al loro interno. Nel lavoro di Zurkan, figure disegnate con meticolosità coesistono con macchie di colore fluorescente e con parti di tela quasi grezza. Volti che sarebbero potuti essere dipinti solo da un disegnatore esperto sono spesso circondati da vestiti creati con poche ampie e impulsive pennellate che nulla hanno a che vedere con l’arte Rinascimentale o Manieristica, dando ai suoi quadri un aspetto classico e moderno allo stesso tempo.(Potete vedere alcuni dei quadri di Zurkan sul nostro sito www.galeazza.com)

La serata prevede:
ore 18 inaugurazione con aperitivi nel giardino
ore 19 concerto del trio di chitarre Bruskers
ore 20 buffet
ore 21 concerto della pianista Inna Faliks che suonerà musiche di
Schumann, Villa Lobos e Rachmaninov
ore 23 desserts

Per la serata inaugurale vi prego di prenotare entro giovedì 21 telefonando al numero 051 985 170 o via email info@galeazza.com.

Se non potete venire per l’inaugurazione, vi ricordo che la mostra resta aperta su appuntamento fino al 23 dicembre.

2 risposte a “Juri Zurkan al Castello di Galeazza”

  1. Non ho visto dal vero le opere di Zurkan ma me ne ha parlato un’amica che è stata al castello di Galeazza invitandomi a visionarle sul web. Così ho fatto e ne sono rimasto affascinato. Non credo che l’accusa di “copiare il passato” abbia un sano fondamento. Zurkan secondo me il passato lo rivede con gli occhi e i colori del 2000 e risulta più contemporaneo di chi, a tutti i costi, vuole fare “qualcosa di nuovo” in un tempo come il nostro in cui “fare qualcosa di nuovo” vuol dire spesso non fare assolutamente nulla. Chi dubita di questo vada a vedere la Biennale di Venezia di quest’anno. Ripenso a una frase di Oscar Wilde: “Tutto al mondo cambia fuorchè l’avanguardia”. Così grido di cuore: Bravo Zurkan!Spero di vederti presto dal vero. Continua così!

    1. Non ho visto dal vero le opere di Zurkan ma me ne ha parlato un’amica che è stata al castello di Galeazza invitandomi a visionarle sul web. Così ho fatto e ne sono rimasto affascinato. Non credo che l’accusa di “copiare il passato” abbia un sano fondamento. Zurkan secondo me il passato lo rivede con gli occhi e i colori del 2000 e risulta più contemporaneo di chi, a tutti i costi, vuole fare “qualcosa di nuovo” in un tempo come il nostro in cui “fare qualcosa di nuovo” vuol dire spesso non fare assolutamente nulla. Chi dubita di questo vada a vedere la Biennale di Venezia di quest’anno. Ripenso a una frase di Oscar Wilde: “Tutto al mondo cambia fuorchè l’avanguardia”. Così grido di cuore: Bravo Zurkan!Spero di vederti presto dal vero. Continua così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *