Terminata la traduzione Italiana di Who Killed the Electric Car

Qualche mese fa ho fatto partire un’opera collettiva di traduzione del documentario sulla macchina elettrica della General Motors. Una macchina che funzionava, ma che è stata fatta sparire dal mercato, con il ritiro del veicolo a chi lo aveva in leasing e la successiva demolizione.

Purtroppo questo video non è mai stato distribuito in Italia, nemmeno con una versione sottotitolata in Italiano. Abbiamo quindi tradotto i sottotitoli in italiano, che oggi sono utilizzabili per poter vedere il film anche senza conoscere l’inglese, in attesa di una versione ufficiale del video tradotta dal distributore.

Puoi scaricare qui i sottotitoli:
Sottotitoli in Italiano di Who Killed The Electric Car

Le istruzioni per utilizzare i sottotitoli sono qui:
WhoKilledTheElectricCarIT

Un ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato al progetto, dalla traduzione alla revisione, ed a quelli che mi aiuteranno a diffonderlo sul web.

Vi comunico che si stanno organizzando cineforum in tutta Italia per la visione pubblica del film.
Replicate queste iniziative nella vostra città!

13 risposte a “Terminata la traduzione Italiana di Who Killed the Electric Car”

  1. Sono felice che ci sia ancora interesse nei confronti di quest’argomento. La grosse compagnie dei combustibili fossili hanno vinto questa battaglia, ed ora, grazie a qualche compiacente, sono riuscite a spostare l’attenzione sull’auto ad idrogeno, molto più costosa e quindi meno fattibile! è com se ad un certo punto di una gara di ciclismo si spostasse l’arrivo di un centinaio di chilometri, chi pensava di aver vinto è appena a metà gara! Quando l’auto ad idrogeno inizierà a vedere il traguardo dal punto di vista della fattibilità e della produzione industriale su larga scala, ci sarà qualcuno che sposterà il traguardo di un altro centinaio di chilometri.
    Forse l’unica soluzione è quella di costruirsela in casa!!! Non vedo altre vie d’uscita.
    Chi è interessato mi faccia sapere, un idea potrebbe essere quella di sviluppare un auto elettrica con un progetto di pubblico dominio, diciamo una LINUX-CAR…!! Chi è interessato mi contatti.

    giordani.mauro@gmail.com

    Saluti, Mauro.

  2. Sarebbe piu open poter uploadare i file senza l’obbligo di far login etc.. per rendere il file disponibili a piu persone possibile sarebbe bene uloadarlo sul sito CSS the world of subtitle
    ho effettuato una revisione del file che era in alcuni punti incomprensibile data dagli accenti e dagli apostrofi .

  3. Non so cosa intendi per “più open”. Se parli di copyright, l’accesso libero al mio wiki non c’entra nulla. Lascerei le modifiche libere se non ci fossero problemi di spam. Anche oggi ho dovuto eliminare una quintalata di link, e forse toglierò una volta per tutte la possibilità di registrarsi (non ho tempo di verificare lo spam e wikka non mi segnala i cambiamenti delle pagine).

    Non ho mai usato quel sito di sottotitoli, ma sei libero di metterlo dove ti pare. Se me lo spedisci lo inserisco nel wiki (trovi i miei contatti nella pagina contatti), altrimenti pubblicalo dove ritieni più opportuno e metterò un link di riferimento.

  4. Grazie Alessandro per l’ottima traduzione, nessun problema di sincronizzazionen e pure la traduzione delle scritte in sovraimpressione….complimenti davvero.
    We hope, as you….

    1. Ciao.
      Scusa il ritardo, ma ero fuori città.

      Su Linux basta rinominare il file dei sottotitoli come il video, con estensione diversa (video.avi, video.srt) nella stessa directory. Partiranno automaticamente anche i sottotitoli.

      Su Windows qui trovi la guida per usare VLC:
      http://www.elettroaffari.it/guide/3829/come-inserire-sottotitoli-srt-video-con-vlc/

      Comunque il formato SRT è standard, quindi a seconda del programma che usi per vedere il video, ci sarà un metodo per utilizzarli…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *