I probiotici forse curano le allergie

E’ interessante sapere che c’è stata una sperimentazione di lungo termine per cercare di guarire dei bambini dall’allergia alle arachidi, che è una delle più pericolose perché il rischio di contaminazione di altri alimenti è elevato. l’82% dei bambini coinvolti è guarito dall’allergia, contro il 4% del gruppo placebo di controllo.

La cura è l’assunzione del probiotico Lactobacillus Rhamnosus.

Questo probiotico è lo stesso consigliato anche per la cura della dermatite atopica, ed è contenuto ad esempio nel prodotto commerciale Kallergen TH. La cosa buona è che i probiotici sono considerati innocui e l’assunzione è libera e senza necessità di prescrizione medica.

I test iniziali furono fatti su 56 bambini allergici alle noccioline. Per 18 mesi metà di loro ricevette un placebo, mentre all’altra metà fu data ogni giorno una dose giornaliera di proteine contenute nelle arachidi, e responsabili delle reazioni allergiche, insieme con dosi crescenti di probiotici, i fermenti che si trovano in diversi alimenti come lo yogurt e che contribuiscono all’assorbimento dei nutrienti da parte del nostro organismo. In particolare furono usati i batteri Lactobacillus rhamnosus, già usati in diversi ambiti clinici come terapia di affiancamento per trattare per esempio la colite ulcerosa, la malattia di Crohn e per altri tipi di disturbi a carico dell’apparato gastrointestinale.

Fonte: Siamo sempre più convinti di aver trovato una cura per l’allergia alle noccioline – Il Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *