Democrazia partecipata?

Questo è il “NON Statuto”/ regolamento del Movimento di Beppe Grillo, scritto da Beppe Grillo con la partecipazione di Beppe Grillo ed i consigli di Beppe Grillo:

  • Il “MoVimento 5 Stelle” è una “non Associazione”. Rappresenta una piattaforma ed un veicolo di confronto e di consultazione che trae origine e trova il suo epicentro nel blog www.beppegrillo.it
  • La “Sede” del “MoVimento 5 Stelle” coincide con l’indirizzo web www.beppegrillo.it. I contatti con il MoVimento sono assicurati esclusivamente attraverso posta elettronica all’indirizzo MoVimento5stelle@beppegrillo.it.
  • (…)

  • Il nome del MoVimento 5 Stelle viene abbinato a un contrassegno registrato a nome di Beppe Grillo, unico titolare dei diritti d’uso dello stesso.

27 risposte a “Democrazia partecipata?”

  1. Di che ti meravigli ? Questo non-statuto è una provocazione, che io non trovo nemmeno tanto divertente, ma come provocazione la prendo come viene.

    Pur sembrando in maniera delirante accentrata sulla sua persona, l’ovvio intento è cercare di essere controcorrente ed evidenziare al contempo come lo statuto in realtà non serva nemmeno, anzi meglio se non c’è proprio. Sulla carta dei principi invece scherza di meno, (carta di Firenze e manifesto politico), non si sognerebbe di fare il buffone con quella.

    Insomma, le cose si fan dannatamente serie, ma grillo riesce ancora in qualche modo a farci ridere sopra. Speriamo riesca a continuare ad essere graffiante e divertente ma senza qualche eccesso ingombrante di delirio di onnipotenza.

    1. Qualsiasi cosa faccia, fa sempre bene secondo te.

      Gli statuti sono invece molto importanti, servono a garantire alcune regole democratiche fondamentali. Ti permettono, ad esempio, di far rispettare le votazioni dal basso, eleggere democraticamente chi decide, e così via.

      I principi, senza le regole, valgono molto poco, credimi. Non mi spaventa molto che pensi di essere onnipotente, ma che la gente accetti di buon grado di seguire le sue decisioni imposte dall’alto (come la stelta dei candidati) ed al contempo creda che questa sia la democrazia dei cittadini.

  2. grillo ha avuto il suo momento, ha fatto il suo numero, adesso trova spazio solo dove può aprire qualche varco, non certo laddove si contano le percentuali in doppia cifra.

    Un disturbatore che pesca fra gli elettori ambientalisti, fra quelli ex-radicali, fra quelli smarriti di sinistra e i maigoduti di destra.
    Voglio accreditargli un 1,5% un pò come Cicciolina dei bei tempi, come farebbe un Corona qualsiasi o un Gabriele Paolini che a provocazione caga in testa a tutti.

    Se si vuole parlare seriamente di politica, si evita di citare grillo e il grillismo che esiste solo ai margini.
    Poi, oh, se c’è gente che è attirata da Grillo, non pensiate di portarli in altra direzione, loro seguono quella e lo fanno pensando perfino di essere “avanti”.
    Ma siamo al cinema, dai.

    1. […]Un disturbatore che pesca fra gli elettori ambientalisti, fra quelli ex-radicali, fra quelli smarriti di sinistra e i maigoduti di destra.[…]

      e ti pare che siano solo l’1,5 % ??

      Ormai chiunque si voti si viene comunque etichettato come uno sfigato o un disperato ignorante.
      Dal canto mio nonostante mi piaccia il candidato dell’Emilia Romagna e cioè Favia, non credo proprio che lo voterò, proprio perchè devo dare ragione a Ronchi, per adesso decide tutto Grillo e la cosa non mi piace.
      In futuro si vedrà…

      1. non ho scritto che gli ambientalisti, gli ex radicali e gli smarriti di dx e sx siano solo l’1,5%. ho scritto un’altra cosa, ho scritto che grillo pescherà fra quelli.
        non penso minimamente che li pescherà tutti.

        Si tratta di pesciolini attratti più dalla Lega e da Di Pietro, per esempio.

  3. Meglio comunque un non-statuto che uno statuto fasullo o misconosciuto come quello del PD. Che senso ha ad esempio scrivere l’obbligatorietà delle primarie e poi non farle in puglia solo per assecondare le sirene di Casini ??

    Ti posso confermare che il problema grave non è tanto grillo che impone dall’alto (in realtà impone esclusivamente lo stile di comunicazione sul suo blog) quanto la relativa immaturità politica delle persone che si affacciano al movimento, me compreso. Non è uno statuto quà che può fare la differenza, ma l’esperienza delle persone che talvolta conoscono troppo poco il territorio, oppure ne hanno una visione un po idealista e poco reale.

    Devo dire che almeno in emilia romagna si è lasciato ampio spazio alle associazioni, che si incontrano e partecipano attivamente con le loro proposte. Sono convinto che quelli che chiami “sfigati” delusi dalla sinistra, che mai voterebbero a destra, e che sono “vagamente” ambientalisti, in realtà sono una larga fetta di persone informate, che cercano con difficoltà di approcciare il mondo della politica.

    Io do Grillo in regione attorno al 4%, in linea con le comunali dove si è presentato, e sono convinto che alla fin fine risulti l’unica vera novità nel panorama politico. Tanto che ho deciso di candidarmi personalmente per la quota provinciale, in rappresentanza delle associazioni.

    1. Non ho mai detto che lo statuto del PD sia buono. Se vogliamo ragionare insieme, bisogna che segui anche un po’ di logica. Se dico che lo statuto di Grillo fa ridere (e tu confermi), non significa che quello del PD sia meglio. Io non ho mai votato per il PD.

      Detto questo, voglio soffermarmi sulla tua previsione. IL 4% sarebbe molto di più di quello che Grillo ha preso alle amministrative.

      Ecco un elenco dei risultati dei comuni:
      Bologna 3,0%
      Ferrara 3,4% (considerando i voti del candidato sindaco)
      Forlì 4,4% (però non era solo beppe grillo e non so se la lista si presenta anche alle regionali)
      Modena 3,5%
      Reggio Emilia 3,2%
      Cesena 4,1%

      Questo è l’elenco delle città nelle quali è stata presentata la lista di Grillo. Aggiungi le altre se ne ho dimenticate.

      Ora, sai bene che il voto nei grossi centri urbani è diverso da quello delle province (se non mi credi, guarda quelli storici dei Verdi o di altre liste).

      Anche prendendo per buono, cosa che a mio parere non è vera, che l’impegno dei meetup e per queste elezioni regionali sia uguale per quelle scorse comunali, dove le persone candidate si conoscono e gli sforzi sono inferiori, e ragionando sull’assurdo che dove non si sono presentati abbiano un 3%, non si prende un consigliere regionale, perché per farlo serve il 4-4.5%.

      Rimanendo con i piedi per terra, dubito fortemente che ci si possa avvicinare a quella quota.

  4. Marani, non avevo mica dubbi sul tuo voto, d’altra parte tu eri candidato anche per il clandestino, quindi non sei una sorpresa.

    Grillo il 4% se lo sogna e comunque – a prescindere dalla percentuale
    – è evidente che c’è una fetta di corpo elettorale che sente la “necessità” della novità a prescindere. Voterebbe anche per l’associazione dei cioccolatai piuttosto che per un partito tradizionale.

    Ecco, io vorrei far notare che i due termini “tradizionale” e “partito” li scrivo con accezione positiva. E non mi faccio trascinare da chi, per moda o per svagatezza o per distrazione o per sbattimento di palle, mi vuol far credere (anche con la supponenza tipica dei nostri tempi) che la politica debba essere un passatempo per mogli trascurate.

      1. C’entra, c’entra… nel caso di Alessandro c’entra eccome, si vede benissimo :)
        Fa addirittura tenerezza; mi sembra quasi di vederlo mentre pubblica questi post davanti al pc e contemporaneamente sbatte i piedi per terra…
        Di sicuro tutto questo NON C’ENTRA con la politica, ma appunto solo col personale risentimento.

    1. Riguardo al mio presunto rancore nei confronti dei Grillini, io ho già spiegato che, a parte la delusione iniziale, non ce l’ho con loro.

      Non attribuisco loro nemmeno la sconfitta elettorale. Ho solamente analizzato il dato, difficilmente discutibile, che una buona fetta dei nostri voti siano finiti lì. Quel tanto che bastava per eleggere un consigliere, quota comunque a mio giudizio insufficiente per portare avanti con forza le battaglie che ci portiamo alle spalle.

      Non essere stato rieletto certamente non mi consuma, credimi. Ho sempre pensato di impegnarmi guardando all’obiettivo ed ai risultati, che in parte dipendono anche da quanto la gente riesce a percepire di quello che si fa.

      La delusione sul risultato è una cosa diversa, e penso normale, ma con questo thread non c’entra nulla.

      Io ho criticato anche lo statuto di Di Pietro, che fa del suo partito una proprietà personale, ed ho criticato altre cose di altri partiti.

      Questa è l’altra faccia del Berlusconismo. Chi pensa di poterlo contrastare con le stesse modalità ma verso opposto secondo me sbaglia, perché una volta finita la persona rimane la demolizione delle regole, e quelle una volta distrutte non si ricostruiscono più.

      1. in ogni caso anche nell’elettorato di Grillo c’è chi critica Grillo.
        Basti vedere i commenti al suo blog che nel tempo son calati notevolmente, almeno a me è sembrato così.
        Certo, non tutti i commenti ad un blog fan da elettorato, ma una buona fetta si, e credo che molta gente si sia stancata di scrivere e non essere ascoltata.
        E molti altri che spingono verso il signoraggio si stancheranno dato che Grillo non vuole affrontare l’argomento perchè secondo lui troppo grande da combattere (anche se forse per ora non ha tutti i torti).

  5. Il ché non è riferito solo ai grillini – ai quali Ronchi attribuisce il fallimento dell’esperienza locale dei Verdi (ai grillini, non all’insipienza degli stessi Verdi), ma evidentemente, e non capisco il perché, anche al sottoscritto: ho dovuto travisare il mio nome e cambiare mail per bypassare i filtri del democratico Ronchi…
    saluti a tutti

    1. Guarda che non c’è nessun filtro a tuo nome. Uso solo Akismet. Probabilmente qualcun altro ti ha segnalato ai loro filtri.

      Tra l’altro te l’avevo già detto e ti avevo già segnalato la cosa, ma evidentemente preferisci pensare ad un complotto oppure ti fa semplicemente comodo vestire i panni della vittima.

  6. Mi domando chi mi abbia segnalato, tenendo conto che questo è l’unico blog in cui posto i miei commenti da almeno tre anni a questa parte – a parte quello del passatore, dove non vengo filtrato, ovviamente.
    Come sei patetico quando fai così…. :)
    saluti

    1. Sei tu che sei patetico ed arrogante. Eccoti servita la lista delle mie spamwords, se vuoi divertirti:

      viagra
      buycialis
      viagraonline
      cialisonline
      viagrabuy
      xenical
      adipex
      advicer
      baccarrat
      blackjack
      bllogspot
      booker
      byob
      car-rental-e-site
      car-rentals-e-site
      carisoprodol
      casino
      casinos
      chatroom
      cialis
      coolcoolhu
      coolhu
      credit-card-debt
      credit-report-4u
      cwas
      cyclen
      cyclobenzaprine
      dating-e-site
      day-trading
      debt-consolidation
      debt-consolidation-consultant
      discreetordering
      equityloans
      fioricet
      flowers-leading-site
      freenet-shopping
      freenet
      gambling-
      hair-loss
      health-insurancedeals-4u
      homeequityloans
      homefinance
      holdem
      holdempoker
      holdemsoftware
      holdemtexasturbowilson
      hotel-dealse-site
      hotele-site
      hotelse-site
      insurance-quotesdeals-4u
      insurancedeals-4u
      jrcreations
      macinstruct
      mortgage-4-u
      mortgagequotes
      online-gambling
      onlinegambling-4u
      ottawavalleyag
      ownsthis
      palm-texas-holdem-game
      paxil
      penis
      pharmacy
      phentermine
      poker-chip
      poze
      pussy
      rental-car-e-site
      ringtones
      roulette
      shemale
      texas-holdem
      thorcarlson
      top-site
      top-e-site
      tramadol
      trim-spa
      ultram
      valeofglamorganconservatives
      viagra
      vioxx
      xanax
      zolus
      citalopram
      cymbalta
      lexapro
      lorazepam
      valium
      levitra
      oxycontin
      clomid
      ultram
      doxycycline
      lipitor
      valtrex
      cialis
      hydrocodone
      percocet
      oxycodone
      adderall
      propecia
      ephedra
      texas holdem
      troia
      puttana
      fanculo
      merda
      drug
      vicodin
      soma
      justin.tv
      pedofil

      1. Tra parentesi, visto che hai sempre scritto su questo blog anche cose molto offensive, non si capisce perché avrei dovuto filtrarti a giorni alterni, ed avvisarti più volte che i tuoi commenti finiscono spesso nella coda di spam di WordPress (tanto che, spesso, devo recuperarli a mano dallo spam e vengono pubblicati in ritardo).

        Non ho mai impedito a nessuno di trolleggiare e questo la dice lunga su come si venga ripagati per le scelte che si fanno.

        Non ho filtrato nemmeno gli auguri di morte, figuriamoci se mi impegno per vietarti di scrivere fantasie.

        Però, se me lo chiedi e se ti fa sentire più realizzato nella vita, ti aggiungo alla lista assieme alle medicine per potenziare le prestazioni sessuali: così finalmente potrai dire agli amichetti che sei vittima di un complotto.

        1. Maffigurati, alle persone che frequento mi guardo bene dal dire che partecipo a questi “dibattiti”
          Ho una reputazione, io :)
          saluti
          ps
          bella la lista, hai tolto altre voci oltre al mio nome? Sono così curioso…

          1. Immagino che tu possa trovare molto divertente questo giochetto patetico, sono contento per te.

            La lista è stata copia-incollata dalla rete, ho aggiunto solo un paio di belle parole in italiano.

  7. Un po di risentimento in effetti c’è, ma non è di Alessandro, quanto un po in generale di tutti i verdi in regione, che si sono visti depredare quei pochi voti per sopravvivere, in una sorta di “guerra dei resti infinitesimi”.

    Questo è brutto, ma dare colpe non serve a niente, chiunque ha il diritto di rivolgersi all’elettorato, e prendere i voti, che il sua assenza da qualche parte comunque sarebbero andati.

    Quanto al consigliere regionale, per come è strutturata la legge regionale esiste la possibilità concreta di eleggere un consigliere solo a Bologna, dove Giovanni Favia gode di una visibilità personale dove confido possa prendere le preferenze che gli servono. A livello regionale occorre superare il 3,5%, e secondo me è alla portata del movimento.

    1. Il primo eletto è il candidato presidente, nell’eventualità, quindi le preferenze non servono a nulla in questo caso.

      Anche per questo motivo sarebbe stato giusto candidare qualcun altro, perché così i primi due per possibilità sono entrambi di Bologna.

      Comunque le candidature scelte da Grillo non mi interessano, era solo una precisazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.