Alessandro Ronchi

Anno: 2010

Buon Anno!

Happy Party People Toasting Cheers Holding Champagne Glasses free creative commons

Ti auguro sinceramente di trascorrere un 2011 bellissimo, specialmente se hai deciso di non bombardare i vicini e terrorizzare i loro animali con dei petardi.

Spegnerò il mio telefono molto prima della mezzanotte, affinché i tentativi di svuotare gli abbonamenti natalizi di SMS non mi rovinino il brindisi.

Se accetti un consiglio, fai altrettanto: tanti messaggi tutti uguali non ti avvicineranno di certo agli amici e parenti che non hai a fianco.

Nella letterina dei desideri per il prossimo anno metterei un po’ più di speranza ed un bel grappolo di fiducia. E’ da un po’ che ne scarseggia e sono sicuro che con un pizzico in più di questi due ingredienti questo posto sarebbe migliore.

La cagata del giorno

Oggi tocca sentire che l’email è superata dai messaggi sui social network, e che forse è anche poco male.

Consideriamo un secondo come sono strutturati i social network oggi: di proprietà privata, con interfacce private, privi di standard pubblici, il cui uso è a discrezione di un proprietario terzo, quindi esattamente il contrario di come era stato pensato il web.

Se sostituissimo l’email con questo, un giorno potrebbe venirci tolto da un terzo senza nemmeno una motivazione (non che la motivazione basti a rendere giusta la privazione di comunicazione).

E’ sufficiente questo.

Torna su