Basi militari italiane visibili sulle mappe online

Giovane su internet “viola” le basi militariEsattamente 2 anni fa, il 22 di Giugno del 2005, segnalavo la notizia delle fotografie aeree riprese e pubblicate dai siti di mappe online (google maps in particolare), in barba alle nostre leggi che vietano espressamente questo tipo di fotografie.
La notiza ebbe un certo risalto e la Voce di Romagna ne fece anche una locandina un po’ folcloristica. Venne ripresa anche da una trasmissione di Sky e da Punto Informatico. Leggi tutto “Basi militari italiane visibili sulle mappe online”

Il SAR (tasso di assorbimento di onde) dei cellulari

Danni al cervello dei cellulariHo creato un programma che prende i dati sul tasso di assorbimento di onde (SAR) dei cellulari, li filtra e li ordina in un comodo file di testo.
Il SAR indica, in sostanza, quanta potenza viene assorbita dal nostro corpo quando utilizziamo un apparecchio. Quindi ad un minor valore corrisponde un minore riscaldamento del nostro cervello ed ad un potenziale minor rischio per la nostra salute.

Vi prego di diffondere questa tabella, che verrà automaticamente aggiornata ogni settimana, per favorire la diffusione dei modelli meno rischiosi per la salute.

Tabella ordinata dei Valori SAR dei cellulari aggiornata settimanalmente

Se siete a conoscenza di modelli il cui valore non è presente in lista fatemelo sapere, li inserirò (probabilmente a mano).

NB: Usate il più possibile gli auricolari a filo, sono il modo migliore per diminuire i rischi per la salute!!

Guida sull’elettrosmog

ElettrosmogVincenzo Annino ha preparato una guida sull’elettrosmog molto utile per capire quali sono i rischi e quali contromisure si possono mettere in gioco per difendersi da questo inquinamento invisibile e pericoloso.

Vi prego di diffondere questa guida, è importante che i cittadini abbiano la consapevolezza che qualcosa si può fare.


Che fare se ci troviamo una antenna di Stazione Radio Base per telefonia mobile piazzata davanti alle finestre di casa nostra?

Vi segnalo inoltre un sito interessante che aggiorna sugli effetti biologici delle radiazioni elettromagnetiche, forse anche in modo eccessivamente allarmisitico, però con continui aggiornamenti.

http://www.next-up.org/Newsoftheworld/All.php

DVB-H: la normativa italiana è inadeguata

Pubblico integralmente alcune considerazioni scritte dall’Ing. Annino, membro esperto della seconda commissione consiliare del Comune di Forlì, sulla tecnologia DVB-H per la trasmissione di onde radio, comprese quelle televisive in digitale e sugli effetti che potrebbe avere sulla salute se non venisse adeguata la normativa vigente.

Considerazioni sulla applicabilità della attuale Normativa italiana alla tecnologia DVB-H

DVB-H è l’acronimo di “Digital Video Broadcasting – Handheld “. DVB-H è la specifica di un sistema che consente di portare sui cellulari servizi di trasmissione per onde radio, incluse le trasmissioni televisive in digitale. Lo standard definito da DVB-H è stato adottato nel novembre 2004.
DVB-H trasmette in “ Banda Larga “ ( impegnando molte frequenze contemporaneamente ) nelle seguenti “Bande “ di frequenza : 174-230 MgHz, 470-830 MgHz, 1452-2452 MgHz . La telefonia mobile invece trasmette in Banda Stretta. Inoltre la trasmissione DVB-H avviene per impulsi “ burst “, creando – presumbilmente – armoniche anche in bassa frequenza. Leggi tutto “DVB-H: la normativa italiana è inadeguata”

Un cellulare che dia meno fastidio possibile (2)

Quasi tre anni fa ho scritto un articolo sul SAR:

Un cellulare che dia meno fastidio possibile

Il SAR è il tasso di assorbimento specifico delle onde elettromagnetiche prodotte da un cellulare.
Indica, in parole povere, quanti watt di potenza delle onde vengono assorbite dal nostro corpo (ed in particolare dal nostro cervello).
Esiste un valore massimo indicato dall’Unione Europea, che come al solito è abbastanza più alto della media di quelli raggiunti: 2 watt per chilogrammo.

Quasi nessuno si informa su questo valore quando acquista un cellulare, ma è obbligatorio per i produttori indicarlo nei libretti di istruzione. Così scegliamo il modello di telefono a seconda delle funzioni (telecamera sì/NO, memoria, etc) e non sulla base del danno che potrebbe farci.
Se qualcuno mette in dubbio la nocività dei telefoni cellulari, nessuno può smentire che ad minore potenza assorbita corrisponde un minor rischio per la salute. Leggi tutto “Un cellulare che dia meno fastidio possibile (2)”