Come si vota a Forlì alle amministrative 26 Maggio 2019?

Le elezioni amministrative si terranno a Forlì il 26 Maggio 2019 dalle 7.00 alle 23.00 , assieme alle elezioni europee. L’eventuale ballottaggio si terrà Domenica 9 Giugno.

Nella stessa scheda si vota per il candidato sindaco e per i componenti del Consiglio Comunale.

Si può votare in uno di questi modi, alternativi:

1) Facendo solo la croce su un simbolo si vota in automatico il candidato sindaco supportato dalla lista, che è quello il cui nome è incluso nello stesso riquadro. Appena saranno disponibili i Fac Simile delle schede aggiornerò l’immagine completa.

 

2) Facendo la croce sul simbolo ed indicando due candidati (un uomo ed una donna) per il Consiglio Comunale nella riga a fianco (la modalità che consiglio).
3) Facendo solo la croce sul candidato sindaco. In questo caso non si esprime nessuna preferenza per il Consiglio Comunale. Vi sconsiglio questa modalità, perché vi permette una scelta parziale.
4) Si può votare una lista ed un candidato non collegato a quella lista, facendo la croce sia sul simbolo sia sul nome del candidato sindaco che si vuole scegliere. Si chiama voto disgiunto.

Per votare sono necessari un documento d’Identità e la tessera elettorale.

Alcune regole generali, per capire a chi dare il voto:

  • Un gruppo di liste che non raggiunge il 3% non avrà nessun seggio in Consiglio Comunale.
  • I seggi vengono attribuiti in maniera proporzionale attraverso il “metodo D’Hondt” alle liste (simboli).
  • Alle liste collegate al sindaco eletto verrà dato il 60% dei seggi in Consiglio Comunale, quindi 20 su 32 in totale.
  • I candidati sindaco perdenti verranno eletti come consiglieri comunali, in caso le loro liste superino la soglia di sbarramento del 3%. Occorre capire questo meccanismo per comprendere se una lista veramente corre per il sindaco oppure solo per il consiglio comunale.

 

I candidati sindaco sono:

  • Giorgio Calderoni, sostenuto dalle liste “Forlì Solidale e Verde”, Partito Democratico, Articolo 1-MDP ed altre 2 liste civiche.
  • Gian Luca Zattini, sostenuto da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia
  • Veronica San Vicente Capanaga, sostenuta dalla lista Alternativa per Forlì che è nata dall’unione di Rifondazione, Sinistra Italiana e Diem25
  • Daniele Vergini, 5 Stelle
  • Marco Ravaioli, lista Forlì SiCura

 

I sondaggi danno per scontato un ballottaggio tra Calderoni e Zattini, con un ampio margine rispetto agli altri candidati ma entrambi sotto il 50%. Sarebbe quindi interessante capire le altre liste chi sosterrebbero in caso di ballottaggio, per trasparenza nei confronti degli elettori.

 

Sciopero per il Clima a Forlì

Oggi è stata una splendida giornata, che non dimenticherò mai. Almeno 3000 persone sono scese in piazza per chiedere politiche serie contro i cambiamenti climatici.
E’ un orgoglio personale l’aver partecipato all’organizzazione della manifestazione, ed averla vista crescere sopra ogni possibile aspettativa, ma il risultato è merito di ciascuno dei partecipanti, che ha deciso per una mattina di fare la cosa giusta invece di fregarsene ed andare avanti come al solito.

Nei prossimi giorni pubblicherò qualche foto. Vorrei però che guardaste e condivideste prima di tutto questo video (meglio se spuntate HD), che mostra tutto il corteo appena entrati in Corso della Repubblica. La nostra Città ha dato grande prova di sè.

#fridaysforfuture_forli #climateStrike

Venerdì 15 Marzo a Forlì corteo e sit in al parco del Campus per difenderci dai cambiamenti climatici

Gli scienziati hanno lanciato l’allarme: siamo l’ultima generazione che può evitare un disastro globale a causa dell’innalzamento delle temperature.

Greta Thunberg è partita da una idea semplice: se l’allarme è così serio, perché tutti vanno avanti facendo finta di nulla?

Tutte le principali città del Mondo faranno una grossa manifestazione, ed anche il gruppo di FridaysForFuture di Forlì vuole dimostrare che la nostra città è capace di fare la sua parte.

Venerdì alle ore 9:00 un corteo di studenti e studentesse, mamme e papà e tutti coloro che vogliono battersi per il clima si radunerà in piazzale della Vittoria sotto Icaro per dare il via ad un corteo pacifico e colorato per le vie del centro storico. Il traffico verrà fermato per il tempo necessario per garantire la sicurezza dei ragazzi e bimbi in corteo, ma chiediamo a tutti i cittadini di lasciare a casa l’auto ed unirsi alla manifestazione.

Il tragitto si concluderà nel cortile della Mensa Universitaria di fianco al Campus di via Corridoni, oltre il parcheggio di Piazza Lega.

Qui ci raduneremo per approfondire i temi della giornata, con un paio di brevi interventi di Ruggero Ridolfi, oncologo dell’associazione ISDE Medici per l’ambiente che ha seguito a Forlì una osservazione sulla presenza di inquinanti e Silvia Zamboni, Giornalista de La Nuova Ecologia che si occupa di economia circolare, mobilità e politiche urbane sostenibili.

A seguire nel parchetto verranno organizzati sit-in e workshop tematici, nei quali piccoli gruppi faranno conoscenza e collaboreranno più nel dettaglio per approfondire le idee alla base del movimento e le pratiche quotidiane che possiamo tutti portare avanti per fare la nostra parte.

Anche per i bimbi ci sarà uno spazio dedicato al gioco, che permetterà di lasciare con i colori il segno delle generazioni più giovani, sperando che la loro impronta sia una spinta anche per gli adulti che devono salvaguardare il loro futuro.

FridaysForFuture Forlì

Fridays for Future a Forlì : terzo appuntamento Venerdì 1 Marzo in Piazza Saffi.

“Non c’è equità tra generazioni se i padri non pensano al futuro dei loro figli sfruttando senza freni risorse che non saranno in grado di trasmettere”.

 

Con queste parole il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha iniziato un suo recente discorso rilanciando l’allarme per lo stato dell’ambiente e per il riscaldamento climatico, citando Greta Thunberg, la ragazzina svedese che ha dato inizio ai FridaysForFuture.

A Forlì, Venerdì 1 Marzo ore 12:30, il gruppo locale del movimento si radunerà in Piazza Saffi lato corso della Repubblica per il terzo appuntamento consecutivo, in vista dello sciopero mondiale per il clima che si terrà tra due settimane in tutte le principali città del Mondo.

Studenti, genitori, ma anche nonni e lavoratori faranno un sit-in per ricordare che abbiamo poco tempo per invertire la rotta dei cambiamenti climatici e salvare i nostri territori dall’innalzamento del livello dei mari.

Occorre capire subito che anche piccole variazioni di temperatura media sono la causa di danni non solo per l’ambiente e l’estinzione delle specie animali, ma rappresentano anche una spesa sempre più insostenibile per la ricostruzione dopo uragani ed alluvioni.

I giovani impegnati alla mobilitazione chiedono alla politica una attenzione maggiore al nostro futuro, affinché si rispettino gli impegni presi a livello internazionale nel 2015 a Parigi per ridurre il surriscaldamento, ed attivando subito tutte le iniziative possibili che ci permettano di evitare il disastro.

Non abbiamo un pianeta B nel quale rifugiarci, se sbagliamo con questo.

FridaysForFuture Forlì