Conferenza: LA SINDONE. UN FALSO MISTERO, UN MISTERIOSO FALSO

GIOVEDI’ 29 OTTOBRE ALLE ORE 20,45 presso la Sala Avis di Via Giacomo della Torre 14 Forlì, Paolo Cortesi terrà la conferenza “LA SINDONE. UN FALSO MISTERO, UN MISTERIOSO FALSO”.

La Sindone è forse la reliquia più famosa e più sbalorditiva della cristianità. La datazione al carbonio14 ha definitivamente stabilito che si tratta di un manufatto medievale, ma ancora oggi molti devoti non accettano il verdetto della scienza e suggeriscono svariate ipotesi alternative per inficiare la datazione di laboratorio e continuare a credere che il telo di Torino abbia davvero avvolto il cadavere di Gesù.

La conferenza esporrà le fonti documentarie originali, le prime che danno testimonianza della Sindone, e che raccontano la sua storia, svelandone molti elementi decisivi. Fonti medievali, sulle quali anche i credenti non nutrono riserve.

Inoltre, verrà indicata una nuova ipotesi che suggerisce i motivi per cui la Sindone, e proprio questa, venne realizzata in un tale momento storico. La conferenza è organizzata dal circolo Forlì-Cesena dell’UAAR. Ingresso libero.

Quando Mussolini non era fascista

Per la serie di incontri “A cena con i libri”, mercoledì 17 giugno ore 20.30, Paolo Cortesi presenta il suo ultimo libro “Quando Mussolini non era fascista” (Newton Compton editori), presso il Cobà Music Dinner, via della Croce 7, Forlimpopoli. Per chi lo desidera, è possibile fermarsi per la cena (ristorante e pizzeria). Info: 0543.745196.

Di sera in Città: E’ fat de’ Malmes’

Lunedì 11 luglio e in replica martedì 12 luglio

“E’ fat de’ Malmes’. Il mistero del delitto Malmesi ed altre pagine di cronaca nera nella storia forlivese”

Il percorso è l’occasione per ricordare, ripercorrere, riconsiderare alcuni dei più celebri e trucidi fatti di sangue avvenuti nella nostra città nei secoli scorsi. Partendo dal duplice delitto Malmesi, che grande eco ebbe nella città di inizio Novecento e tuttora irrisolto, si narreranno altri drammi della passione e della violenza, proprio sugli esatti luoghi in cui avvennero. Sarà una passeggiata nel tempo e nello spazio, alla ricerca di una Forlì così antica da sfumare quasi nel mito.
Serate all’insegna di storia minima, infima, infera, per parlare di criminalità fra Ottocento e Novecento nel nostro territorio ed indagarne le cause sociali.
La visita sarà condotta da Paolo Cortesi scrittore e saggista che alcuni anni orsono ha pubblicato il volume “Il delitto Malmesi. Un giallo forlivese” ricostruendo attraverso diari e cronache del tempo non solo le dinamiche dell’omicidio e delle indagini che ne seguirono, ma anche l’atmofera di caccia all’assassino che la città visse in quel periodo.
Ritmerà l’itinerario la lettura teatralizzata di cronache ed articoli dell’epoca, a cura di Mercuzio con Simona Zauli, nei luoghi dove avvennero questi episodi di violenza.

Appuntamento lunedì 11 e in replica martedì 12 luglio alle 20,30 in piazza
Saffi, davanti al Muncipio.

Per informazioni: Cultura Progetto 0543/35256 – info@culturaprogetto.it –
www.culturaprogetto.it