Alessandro Ronchi

bene comune

LA SINISTRA ARCOBALENO INVADE IL PARCO URBANO di Forlì

Sarà una invasione pacifica e colorata quella organizzata dalla Sinistra Arcobaleno al Parco Urbano di Forlì per domenica 30 Marzo.
Dalle ore 10.00 e per tutta la giornata diversi gazebo spunteranno nell’area verde forlivese e attorno a questi prenderà vita un nutrito programma di iniziative intitolato “Invadiamo il Parco e riapropriamoci del nostro territorio come bene comune”.
Ogni gazebo sarà dedicato a un tema specifico. Ci sarà quello dedicato a “Energia e Territorio”, quello in cui sarà possibile approfondire il tema della “Dignità e Diritti del Lavoro” e poi quello sui “Diritti di cittadinanza, pace e disarmo”. Un’altro ancora sarà dedicato al “Diritto alla Salute e alle Politiche Sociali”. Sotto ogni gazebo sarà possibile incontrare esperti con cui aprofondire i diversi argomenti e conoscere le proposte de la Sinistra l’Arcobaleno.
La giornata sarà arricchita da momenti culturali e ludici come letture teatrali, giochi degli scacchi e altro ancora.
Sarà inoltre esposta una interessante e divertente collezione di giochi dell’oca a tema politico. Alcuni di questi giochi sono molto rari e antichi e per l’occasione sarà possibile non solo ammirarli, ma anche poterci giocare tuffandosi nel clima politico della della cosiddetta prima repubblica e anche più indietro.
L’invasione del parco urbano sarà ripetuta domenica 6 aprile con altre iniziative in programma tra cui un pranzo di sottoscrizione con la presenza dei candidati forlivesi e dell’On. Lorella Mungo. Per chi fosse interessato le prenotazioni si ricevono sino al 4 aprile telefonando al 328.0358450.

Blog action day

Purtroppo ho saputo solo in ritardo di questa iniziativa, che chiedeva in sostanza a tutti i blogger di scrivere qualcosa sull’ambiente. L’ho scoperto perché ho ricevuto un link da un articolo che parlava di questo. Poco male, userò gli altri 364 giorni dell’anno per parlare di questi temi.

Concordo però con chi dice che tutte le preoccupazioni sulle problematiche ambientali dovrebbero tradursi in azioni concrete. Partire da qualcosa, che sia la bicicletta o la raccolta differenziata, e proseguire questa strada, anche attraverso le urne ed i nostri acquisti quotidiani, non è solo importante, ma fondamentale.

L’informazione è chiaramente altrettanto vitale: senza sapere non possiamo agire.

Ben vengano, quindi, tutte le iniziative utili a riportare al centro questi temi, ma ricordiamoci che i cambiamenti richiedono impegno, qualche volta piccoli sacrifici, in cambio del bene comune.

Se non modificheremo questa rincorsa all’egoismo, contro la quale nessun ragionamento che porti benessere collettivo può far breccia, non andremo da nessuna parte.

Torna su