Pinball Frunz!

Domani sera andrò al Pinball Frunz, una festa all’aperto dedicata ai flipper a Castello di Serravalle.

Sabato 9 luglio, dalle 21 in poi, nella nuova location di Castello di Serravalle, torna il PINBALL FRUNZ, arrivato alla undicesima edizione!

La festa citata nel documentario inglese “Special When Lit” (con immagini girate durante la festa del 2008) e’ una notte all’aperto sui colli, in mezzo ad alcuni dei flipper e videogiochi dell’associazione Tilt!, che in attesa di riuscire ad ottenere uno spazio dove poter far giocare e studiare con continuita’ gli oltre 300 apparecchi dal 1930 ad oggi che formano la sua collezione (http://www.museodelflipper​.it/) vi offre questa magica nottata, unica ed irripetibile!

Info piu’ precise, mappa per arrivare ed istruzioni per l’uso saranno disponibili presto, all’indirizzo http://www.tilt.it/flipper​_pinball/frunz/ dove intanto trovate le foto delle edizioni precedenti, e le recensioni apparse sui giornali!

La festa e’ aperta a tutti,diffondete e portate gli amici! Non mancate!!

Bando per la rimozione dell’amianto e l’installazione di impianti fotovoltaici

Dalla Regione Emilia-Romagna 10 milioni di euro per favorire e promuovere la qualificazione ambientale ed energetica del sistema produttivo regionale. L’opportunità è destinata alle piccole e medie imprese dell’Emilia-Romagna.

Bologna, 19 gennaio 2011 – Nove milioni di euro per favorire la rimozione dell’amianto, la coibentazione e l’installazione di impianti fotovoltaici sugli edifici, più un milione per la sola sostituzione dei tetti di amianto. Sono questi gli obiettivi del bando, finanziato con risorse provenienti dal POR FESR e regionali, per la concessione di contributi alle  piccole e medie imprese emiliano-romagnole.

Il provvedimento è stato proposto congiuntamente dall’assessore alle Attività produttive e Piano energetico, Gian Carlo Muzzarelli, e dall’assessore all’Ambiente Sabrina Freda.

Tra gli obiettivi del bando quello di favorire e promuovere la qualificazione ambientale ed energetica del sistema produttivo regionale. Ciò attraverso il sostegno alla realizzazione di interventi finalizzati alla qualificazione ambientale dei luoghi adibiti a sedi di lavoro, promuovendo la rimozione e lo smaltimento dei manufatti contenenti cemento-amianto dove presenti ma anche sostenendo la realizzazione di interventi finalizzati a promuovere il risparmio energetico nella climatizzazione degli edifici adibiti a sedi di lavoro nonché l’autoproduzione e l’autoconsumo di energia prodotta tramite la fonte solare con l’installazione di impianti fotovoltaici.

«Si tratta di un progetto atteso che ha già suscitato l’interesse di tanti imprenditori. In coerenza con le politiche di corretta gestione del territorio e lo sviluppo delle Aree produttive ecologicamente attrezzate, abbiamo scelto di sostenere la riqualificazione delle imprese innestando nuove scelte energetico-ambientali al fine di migliorare le performance dell’impresa stessa, e contribuire a rilanciare una crescita sostenibile ed intelligente», ha spiegato l’assessore alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli.

«Un beneficio per migliorare la qualità dell’ambiente di lavoro e la creazione di opportunità energetiche. Questo bando – ha rilevato l’assessore all’Ambiente Sabrina Freda – è fondamentale proprio perché si inserisce pienamente nelle politiche della sostenibilità. Oltre all’eliminazione dell’amianto, infatti, prevede l’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti: un segnale chiaro sull’ubicazione degli impianti che devono essere posizionati sui tetti e non su suolo agricolo per contenere il più possibile il consumo di territorio».

Le domande di contributo dovranno essere compilate esclusivamente tramite una specifica applicazione web, le cui modalità di accesso e di utilizzo saranno rese disponibili, almeno dieci giorni prima dell’apertura dei termini per la presentazione delle stesse, sul sito della Regione Emilia-Romagna ai seguenti indirizzi: http://emiliaromagna.si-impresa.it, www.ermesambiente.it e su questo portale.

La trasmissione delle domande di contributo, tramite posta elettronica certificata e trasmissione della copia cartacea per raccomandata, dovrà essere effettuata, pena la non ammissibilità delle stesse, nel periodo intercorrente tra il 1° aprile 2011 e il 2 maggio  2011, entro le ore 16.

Il contributo è rivolto esclusivamente alle  piccole e medie imprese emiliano-romagnole aventi sede legale e/o operativa nel territorio dell’Emilia-Romagna e non potrà essere superiore a 150 mila euro per ciascun beneficiario. Alla valutazione tecnica delle domande di contributo provvederà un nucleo di valutazione composto da collaboratori appartenenti all’assessorato Attività produttive e dell’assessorato Ambiente.

fonte: Un bando per la rimozione dell’amianto e l’installazione di impianti fotovoltaici — POR – FESR.

Conclave ecologista e civico a Bologna 29 e 30 gennaio 2011

Bologna 29 e 30 Gennaio 2011 presso “La Scuderia”, Piazza Verdi 2.

Care Amiche e Cari Amici,Da alcuni mesi molte persone, associazioni e reti composti da donne e uomini di buona volontà stanno lavorando al sogno di costruire un processo costituente che raggruppi tutti i soggetti che vogliono portare il respiro della società civile nelle rappresentanze e nei luoghi della decisione, superando i limiti del sistema partitico attuale, con una visione ecologista, civica, democratica e sociale costruita dal basso.

Ci sono stati diversi appuntamenti importanti in varie città d’Italia che hanno cercato di coagulare tali sforzi e che hanno portato centinaia di realtà a conoscersi e confrontarsi, gettando le basi, a nostro avviso, per l’avvio di un processo unitario aperto, inclusivo e partecipato al quale tutti coloro che intendono partecipare sono invitati a dare un contributo attivo.

Le cose si stanno muovendo, in modo magari magmatico e incoerente, ma si stanno muovendo. Perciò vogliamo invitare tutti gli uomini e le donne di buona volontà, rappresentanti di associazioni, comitati e reti locali e nazionali, ad “autoconvocarsi” e ritrovarsi, tutti insieme, per discutere i percorsi da seguire per costruire il nuovo soggetto politico in maniera partecipata e condivisa.

leggi il resto su: Conclave ecologista e civico a Bologna 29 e 30 gennaio 2011.

IO CAMBIO – anche in Emilia Romagna la COSTITUENTE ECOLOGISTA

Come già saprete il 24 settembre scorso a Roma è stato presentato alla stampa l’appello nazionale della Costituente Ecologista “Io Cambio”.
Questo  atto ha dato vita al tanto atteso percorso costituente che nasce dalla mozione nazionale “il coraggio di osare” approvata a Fiuggi l’anno scorso.

Come Federazione Regionale dei Verdi abbiamo il compito di dare l’avvio a livello locale ad un percorso che porti in tempi certi ad una vera e propria Assemblea Costituente in grado di gettare le basi di un novo soggetto politico ecologista.

Da tempo ci siamo attivati per entrare in contatto con tutti quei “mondi paralleli” coi quali sia possibile lavorare alla creazione di un movimento politico trasversale, ecologista, culturale che nasce dal basso.

E’ necessario che tutti noi ecologisti ci impegniamo per dare una risposta al degrado politico, morale e ambientale ed ai gravi problemi economici e sociali che segnano il nostro paese.

Per questo vi invitiamo a partecipare ed a far partecipare al primo meeting della Costituente Ecologista che si terrà a Bologna venerdì 15 ottobre dalle 14,30 alle 20,00 e sabato 16 ottobre  dalle 9,00 alle 19,00 presso Le Scuderie in Piazza Verdi n.2.

A questo meeting parteciperanno molti dei primi cento firmatari dell’appello.

Info: http://www.costituentecologista.it/ e http://www.verdiemiliaromagna.org/

sul sito della costituente trovate i primi cento firmatari ed i primi aderente e potete aderire anche voi e far aderire.

Saluti ecologisti

I Garanti della Federazione dei Verdi  dell’Emilia Romagna verso la Costituente Ecologista

Arianna Bianchi
Gabriele Bollini
Paolo Galletti
Sauro Turroni