Con il mondo sulle spalle. Questioni globali e limiti alla crescita

Emanuele Campiglio mi segnala una pubblicazione per Edizioni OMP, dal titolo “Con il mondo sulle spalle. Questioni globali e limiti alla crescita”.

“Si tratta di un lavoro in cui vengono affrontate – in modo approfondito ma allo stesso tempo divulgativo – diverse tematiche collegate a crescita, sviluppo e sostenibilità. È stato scritto nell’ottica di contribuire – attraverso l’esposizione di fatti, teorie e prospettive future – a diffondere una maggiore conoscenza su questioni fondamentali come utilizzo delle risorse, cambiamento climatico, green economy, governance globale, sviluppo sostenibile, decrescita.”

Il libro è stato pubblicato in copyleft, ed è perciò scaricabile gratuitamente dal sito delle Edizioni OMP, all’indirizzo www.edizioniomp.com/node/61, mentre la versione cartacea è disponibile in alcune librerie di Milano e Pavia oppure ordinabile via posta all’indirizzo info@edizioniomp.com.

Impariamo a fare il Pane Biologico!

panegiovedì 14 maggio 2009 ore 20.30 presso Grandi impianti via golfarelli 90 Forlì.

Corso gratuito per fare il pane in casa con il pasticcere Vincenzo Carriero

Imparando divertendoci potremo parlare di economia-decrescita-qualità con Romeo Giunchi e Silvia Giardini del Gruppo di Acquisto Solidale “InGASati” (www.ingasati.net ) e alcuni candidati dei “Verdi per Balzani“.

Serata dedicata al “cibo” per eccellenza, ai prodotti della terra ottenuti con coltivazioni senza uso di chimica, a parlare di Economia nell’ottica della spesa di tutti i giorni, con attenzione alla salute, alla qualità e alla salubrità dell’ambiente.

La mappa per arrivare e la preiscrizione (non obbligatoria) si trovano qui:

Corso Pane Biologico



Scarica e distribuisci il volantino:
pane-bio

Sul protocollo di Kyoto il Governo gioca con i numeri

Abbiamo sentito ai telegiornali le dichiarazioni del Governo sui presunti costi della riduzione della CO2 che l’Unione europea si è data come obiettivo.
All’Italia costerà 180 miliardi di euro!
Peccato che sia falso.

Monica Frassoni:

. Lo scenario di costi invece più probabile è quello che prevede un costo pari allo 0,58% del Pil europeo (91 miliardi al 2020) e per l’Italia lo 0,49% del Pil (cioè 8 miliardi): ma bisogna tenere conto anche dei risparmi nella bolletta energetica (50 miliardi a livello europeo) e per la riduzione dell’inquinamento (10 miliardi a livello europeo). Per l’Italia vuole dire che i costi passano da 8 miliardi a 2,7 miliardi.

La crisi finanziaria non dovrebbe essere la scusa per rimandare una ristrutturazione dell’economia su base economicamente ed ambientalmente sostenibile, ma un motivo in più affinché la crescita speculativa, la continua cementificazione, lo spreco di risorse vengano ridotte ad un limite accettabile per le nostre tasche ed il nostro Pianeta.

Aderisco alla marcia per il clima 7 Giugno 2008

ADESIONE ALLA MARCIA PER CLIMA PROMOSSA DA LEGAMBIENTE

MILANO 7 GIUGNO 2008

Aderiamo alla Marcia perché condividiamo l’Appello che la promuove.
Siamo convinte e convinti che sia necessario cambiare il modello di sviluppo sociale ed economico, i sistemi di produzione, la gestione del territorio, gli stili di vita individuali.
Siamo consapevoli che la cultura ecologista di interpretazione e trasformazione della realtà ha trovato nel tempo continue conferme, ma, in Italia, non ha invece trovato una forza politica Verde sufficientemente coraggiosa, coerente e intelligente da raccogliere pienamente la sfida ambientale e da delineare un orizzonte possibile di cambiamento.
Il concetto di LIMITE è base del pensiero ecologista e ragione fondante dell’autonomia politica dei Verdi, e ora dovrà esserlo “PER IL NUOVO INIZIO” di Verdi radicalmente rinnovati e capaci di dialogare e costruire proposte con tutti coloro che ritengono centrale la questione ecologista. Leggi tutto “Aderisco alla marcia per il clima 7 Giugno 2008”

Movimento Impatto Zero (MIZ): Appunti sulla decrescita

Paolo ha scritto un resoconto dell’iniziativa di Martedì sera organizzata dalla Sinistra Arcobaleno di Forlì sulla decrescita ed il consumo critico. Vi invito a leggerlo:

L’intervento di Mauro Bonaiuti alla serata per la Decrescita e il Consumo Critico di ieri sera é stato davvero molto interessante. Da docente di Economia quale Bonaiuti è, la sua attenzione resta focalizzata su cosa implica la crescita dal punto di vista socio-economico. Cercherò di riassumere brevemente il suo pensiero.

Leggi l’articolo:
Movimento Impatto Zero (MIZ): Appunti sulla decrescita