Galassi ride, ma l’uscita di SAB dal nostro Aeroporto porta nuovi debiti al Comune di Forlì

L’uscita di SAB dalla società di gestione dell’Aeroporto di Forlì, salutata con gioia dall’assessore Galassi, porta nuovi debiti al nostro Comune.

Galassi dovrebbe essere onesto e spiegare che SAB non è entrata nella nostra società per sfizio, ma all’interno di un progetto fortemente voluto dalla stessa maggioranza di cui oggi fa parte.

Chi oggi è felice di quanto accaduto, ride sopra il fallimento del suo stesso progetto e sulla propria incapacità di distribuire i debiti dell’aeroporto verso tutti gli Enti ed i Privati che ne beneficiano.

Bologna ci ha sfruttato fino a quando la nostra struttura è servita a sopportare il peso dello spostamento temporaneo dei voli dal Marconi, poi ha lasciato che i debiti contratti per adeguare gli impianti a questa maggiore affluenza ricadessero su Forlì.

E’ grave che tutto questo si consumi senza un dibattito pubblico in Consiglio Comunale, che discuta del futuro del nostro aeroporto, ed è ormai evidente che tutti i piani di sviluppo siano da rivedere alla luce delle minori disponibilità finanziarie, o i cittadini di Forlì si troveranno ancora una volta di fronte al bivio tra il taglio di servizi essenziali e l’aumento delle tasse e tariffe comunali.

4 milioni di euro di buco per l’aeroporto Ridolfi di Forlì

Come volevasi dimostrare, il business plan presentato dall’assessore Galassi per SEAF, la società a capitale quasi esclusivamente pubblico che gestisce l’aeroporto di Forlì, non è stato minimamente rispettato. Per il 2007 il buco è di quasi 4 milioni di euro, che dovranno essere ripianati in gran parte dal Comune di Forlì e dalla Provincia FC. Un altro “successo” dell’assessore che dall’uscita dei Verdi dalla maggioranza gestisce la mobilità del Comune.
Domani pomeriggio in commissione verrà introdotto l’argomento, inserito d’urgenza e comunicato oggi a voce. Chi fosse interessato può partecipare, la riunione è pubblica.

Benvenute le associazioni in campagna elettorale

Il comunicato delle associazioni dei Commercianti in difesa delle scelte del neo assessore alla mobilità Galassi arriva un giorno in ritardo: ieri sarebbe stato un ottimo scherzo di carnevale.
In pieno appoggio all’assessore del Partito Democratico che piace tanto a Forza Italia, tanto da essere elogiato persino nel bollettino del maggiore partito di opposizione, a quanto pare affermano che i cambiamenti sulla mobilità richiedono tempo per essere assimilati. Leggi tutto “Benvenute le associazioni in campagna elettorale”

Area Sismica: Munchausen Fest

18 Giugno 2005 III MUNCHAUSEN FEST, c/o Area Sismica

Il Münchausen – fest arriva sabato 18 giugno 2005 per la sua terza edizione presso lo spazio culturale dell’Associazione Area Sismica (Via le Selve, 23 Ravaldino in Monte – Forli’) con la direzione artistica di Sonia Brunelli, Davide Fabbri, Romina Fabbri, Andrea Francia, Vanessa
Sorrentino, Alessio Valentini, in collaborazione con Area Sismica, l’Assessorato alle Politiche Giovanili di Forlì e la Provincia di Forlì-Cesena.

Questa manifestazione offre a tutti gli artisti del territorio nazionale la possibilità di mostrare un proprio lavoro che verrà ospitato in uno spazio architettonico plasmabile e adattabile alle diverse forze espressive che si interrogano sui linguaggi artistici e che ricercano nuove forme di comunicazione. Per questa terza edizione il Münchausen -fest sceglie come significato di fondo l’andatura delle onde.

Il Münchausen considera il movimento dell’onda come una forza che si esercita sul corpo, sulla materia e sulla parola con un effetto di scomposizione e di ricomposizione degli elementi che la costituiscono. L’idea di fondo che accompagna questa giornata di manifestazione è
spinta e mossa dall’effetto onda e dalla sua natura temporanea. Il movimento dell’onda rompe gli argini, gli schemi della tradizione per andare a costruire nuove immagini di radicale invenzione.

Segue il programma dell’evento
Leggi tutto “Area Sismica: Munchausen Fest”